GORO e GORINO – FE

A ridosso del Po di Goro, affacciato sull’omonima Sacca, si trova il porto di Goro, caratterizzato ancora da una fervente attività di pesca.

Uno dei luoghi più caratteristici è il mercato ittico all’ingrosso, tra i più frequentati del nord Italia, nel quale ogni giorno viene battuta l’asta del pescato “ad orecchio” perché l’astatore raccoglie le offerte dei commercianti facendole sussurrare all’orecchio.

La frazione di Gorino Ferrarese è l’ultimo avamposto abitato prima del mare, grazie allo Scannone sul quale si erge il Faro e laddove il Po di Goro si getta in Adriatico.

Qui si ammirano gli immensi canneti dell’oasi, in un ambiente di transizione tra la terraferma, le valli e il mare.

Assistere alla raccolta delle gustose vongole è pretesto per un’escursione in motonave nella realtà di questi luoghi, unendo la passione per la natura a quella per la gastronomia locale.

Per gli amanti della bici, una passeggiata porta al Faro ed una ciclabile unisce Goro a Gorino.

Goro: il delta delle emozioni

Goro è un antico borgo di pescatori dotato di un suggestivo e moderno porto peschereccio tra i maggiori dell’Adriatico.

La Sacca di Goro su cui si affaccia il paese è l’habitat ideale per l’allevamento di cozze, ostriche e vongole veraci che vengono raccolte, setacciate e portate allo Stabulario per la necessaria fase di bonifica.

Regine della cucina locale, insieme ad altri pesci, diventano prelibati coquillages mediterranei che nulla hanno da invidiare ai sapori dell’Atlantico.

Per conoscere a fondo il grande Delta si può scegliere la motonave o la bicicletta.

Dal pittoresco paese di Gorino partono le escursioni in barca sul fiume fino al mare, mentre l’ultimo tratto dell’argine del Po di Goro è percorribile in bicicletta fino al percorso sterrato che conduce al Faro, pedalando lungo una stretta striscia di terra tra acqua e natura in un panorama mozzafiato.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *